Baritalia riparte . Con i Boot Camp e il Lab

Appuntamento il 28 maggio alla Città della Scienza per il nostro viaggio nel futuro della miscelazione. Ispirandoci ai pionieri e alla storia dei cocktail

Città della Scienza Baritalia Napoli

Parte da Napoli la nuova edizione di Baritalia 2018, l’evento itinerante di Bargiornale dedicato alla miscelazione.

L’appuntamento è per lunedì 28 maggio alla Città della Scienza, un luogo simbolico per la sua capacità di dare nuova vita al passato dandogli uno slancio e un’apertura verso il futuro.

Il tema a cui si ispira la nuova edizione di Baritalia, infatti, è la storia dei cocktail attraverso la rivisitazione dell’opera dei pionieri della miscelazione.

I tre pionieri della miscelazione scelti per la tappa di Napoli sono: David Augustus Embury, Avvocato e autore di un classico della letteratura da bar (1948): “The Fine Art of Mixing Drinks”, Frank Meier, non solo un grande barman, ma anche una spia anti-nazista e Harry Craddock, alla guida dell’American Bar del Savoy di Londra per vent’anni.

I Bootcamp e Baritalia Lab 

La giornata del 28 maggio ospiterà due eventi in uno:

  • i Bootcamp, una serie di masterclass tenute da esperti nazionali e internazionali sulle tecniche della miscelazione;
  • Baritalia Lab, il laboratorio di miscelazione nel quale i bartender prescelti si confronteranno a colpi di cocktail ispirati ai drink dei pionieri. Scopri il regolamento

Non mancherà nella piazza di Baritalia l’open bar, che proporrà i signature cocktail delle aziende partner.

La partecipazione ai Bootcamp è gratuita e aperta a tutti i professionisti della miscelazione, previa registrazione.

Per partecipare a Baritalia Lab occorre candidare la propria ricetta originale, ispirata a uno dei tre pionieri della miscelazione indicati, utilizzando almeno due dei prodotti del paniere indicato nel form di registrazione. Le iscrizioni chiudono il 2 maggio.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome