Santa Margherita investe in Prosecco Docg

Dopo l’importante investimento nella Tenuta di Refrontolo nel 2011 (12 ettari), Santa Margherita consolida la presenza nell’area del Prosecco Docg con l’acquisizione a San Pietro di Feletto (tra Conegliano e Valdobbiadene) di un’altra superficie (4 ettari) di vigneto piantato a glera, il vitigno autoctono da cui viene ricavato il Prosecco Superiore Docg.
L’operazione rappresenta un significativo potenziamento della produzione di Prosecco Docg, in un’area fortemente presidiata ma che fornisce prodotti di grande qualità come l’ultimo nato, il Prosecco Superiore 52 “Rive di Refrontolo” Brut Valdobbiadene Docg, millesimo 2012 in una versione particolarmente elegante e con basso residuo zuccherino. Di colore giallo paglierino brillante, con riflessi verdi, tonico e fresco, il prodotto presenta un perlage di grande finezza, con un gusto “lungo”. Nella foto, Ettore Nicoletto, amministratore delegato di Santa Margherita.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome