Seconda edizione dell'evento "Vermouth sul Lago" ideato e organizzato dall'incontenibile campionessa dello shaker Cinzia Ferro, titolare dell'Art Cocktail Bar Estremadura Café di Verbania. Appuntamento sul lungolago per domenica 24 settembre con il concorso per barman, degustazioni pubbliche e seminari di approfondimento.

È diventato legittimo parlare di un vero e proprio rinascimento di uno storico e tipico prodotto piemontese come il vermouth, da sempre base di tanti aperitivi e long drink internazionali, grazie a una serie di eventi e iniziative quasi concomitanti. L'anno scorso ha dato il via la prima edizione dell'evento "Vermouth su Lago" ideato e organizzato dalla campionessa barlady Cinzia Ferro; pubblicazione di aggiornati libri sull'argomento come "Il Vermouth di Torino" di Fulvio Piccinino (Graphot editore); recente lancio sul mercato di nuovi prodotti o riedizioni di prodotti storici come Chazelettes, Cinzano 1757, Vermouth del Professore, Riserva Carlo Alberto, Oscar 697, Drapò Turin Vermouth, Storico Vermouth di Torino Cocchi, Martini Riserva Speciale eccetera; superando antiche diffidenze e rivalità, costituzione (aprile 2017) dell'Istituto del Vermouth di Torino con adesione di 15 unità produttive, grandi e piccole, con varo delle Strade del Vermouth lungo l'asse Torino, Pessione, Asti e Canelli; riconoscimento (marzo 2017) del disciplinare e relativa IGP (Indicazione Geografica Protetta) dello storico vino liquoroso con impiego di vini Doc (Docg per le Riserve): “Il Vermouth di Torino è il vino aromatizzato ottenuto in Piemonte a partire da uno o più prodotti vitivinicoli italiani, aggiunto di alcol, aromatizzato prioritariamente da artemisia unitamente ad altre erbe e spezie”.

Le aziende che hanno aderito all'Istituto del Vermouth di Torino, presieduto da Roberto Bava: Berto, Bordiga, Carlo Alberto Riserva, Carpano 1786 (Branca), Chazalettes, Cinzano (Campari), Cocchi, Del Professore, Drapò Turin Vermouth, Gancia, La Canellese, Martini & Rossi, Sperone, Vergnano F.lli, Tosti.

Con l'appoggio della sezione Verbano dei sommelier Ais e il patrocinio del Comune di Verbania, la seconda edizione di "Vermouth sul Lago" ha visto l'organizzazione di un concorso per barman a tema il Vermouth con invio (all'indirizzo vermouthlago@gmail.com) entro il 3 settembre scorso di ricette con queste caratteristiche: quantità massima del drink 20 cl con non più di 6 ingredienti e quantità minima di Vermouth 3 cl. Inoltre nell'invio della email dovevano essere specificati metodo di preparazione, guarnizione, bicchiere utilizzato, racconto che valorizzi il prodotto dedicandolo al lago o al Piemonte.

Tra oltre un centinaio di proposte arrivate, le 12 migliori ricette saranno selezionate da un'apposita giuria tecnica per diventare le protagoniste dell'evento pubblico di domenica 24 settembre presso il locale Art Cocktail Bar Estremadura Café di Verbania (h. 11, lungolago di Suna, via Troubetzkoy 142). Preparazioni e presentazioni (5') saranno così valutate da una giuria di esperti di settore tra cui il giornalista Marco Cremonesi, il sommelier Ais Mauro Carosso, lo scrittore Andrea Grignaffini , lo chef Marco Sacco e un ospite famoso a sorpresa. Questi i criteri di valutazione: gusto ed equlibrio, ispirazione e creatività, aspetto e presentazione, valorizzazione del prodotto Vermouth, oltre a una prova a sorpresa. In palio ai primi tre classificati premi speciali come visite a cantine, accessori per miscelazione, partecipazioni a eventi speciali, oltre agli attestati di merito.

Sul lungolago adiacente al locale Estremadura Café saranno allestiti una serie di stand dei seguenti produttori aderenti all'Istituto del Vermouth di Torino come Berto, Bordiga, Chazalettes, Cinzano, Cocchi, Del Professore, Gancia, La Canellese, Martini, Riserva Carlo Alberto, Tosti. Inoltre hanno aderito all'iniziativa Anselmo, Oscar 697, Macchia, Verney La Valdôtaine, Q Vermouth di Oscar Quagliarini (Partesa), Vero Pure Sardinia, insieme con gli importatori Fine Spirits e Velier con vermouth di vari Paesi: Dolin (Vermouth de Chambéry, Francia), Mulassano (Italia), Belsazar (Germania), Yzaguirre (Catalogna, Spagna), Maidenii (Australia), Ransom (Oregon, Usa), Lustau (Spegna). Non potevano mancare anche altre aziende di specialità liquoristiche come Fabbri 1905, Francoli, Quaglia e Onesti Group, oltre a due  produttori di acque toniche di qualità come Cortese-Bevande Futuriste e Fever Tree 

Non mancheranno altri eventi in tema come spettacoli futuristi, momenti musicali, seminari del cultore della miscelazione Fulvio Piccinino, banchi di assaggio di specialità alimentari e piatti cucinati (primi, di carne e di pesce sfumati al Vermouth) preparati dagli chef dei vicini ristoranti: Marco Sacco (Piccolo Lago), Massimiliano Celeste (Il Portale), Francisco Javier Lisa Pèrez (Antica Osteria Il Monterosso) e lo chef del Ristorante Pesce d'Oro.

L'anno scorso la vittoria è stata conseguita dalla barmaid Francesca Luoni (Rist. Luigia, Losanna) con il cocktail Olmito (Olbia, Milano, Torino), seguita dai bartender Luca Menegazzo (Estremadura Café), Giancarlo Biachedi (Grand Hotel Billia, Saint Vincent-Ao) e Alessandro Pompeo (Scuola Alberghiera E. Maggia di Stresa-Vco).

Per ulteriori aggiornamenti: https://www.facebook.com/pg/ilvermouthsullago/posts/?ref=page_internal

 

 

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome