Cocktail in tavola con Grappa Bocchino

Grappa a tutto pasto. L’idea è della storica Distilleria Bocchino (1898) di Canelli (Asti) che ha proposto di recente una degustazione di piatti con distillati di vinacce, in purezza o miscelati. Lo scenario non poteva essere che dei più prestigiosi visto che l’evento è stato tenuto presso il ristorante Vun del Park Hyatt Milano, grand hotel a 5 stelle, a pochi passi da piazza Duomo.
Le creazioni sono state messe a punto da uno staff di professionisti come il barman Andrea Rella, la sommelier Valentina Benedetti, lo chef Andrea Aprea e il restaurant manager Nicola Ultimo. A rappresentare la distilleria piemontese c’erano il direttore commerciale Davide Monorchio e due esponenti della quinta generazione Marta e Miranda Micca Bocchino.

Composto da ostriche, cetriolo, lime e rafano, l’aperitivo era composto dal cocktail Carlo’s Iced Tea, rivisitazione della celebre ricetta americana con Grappa di Barolo Cask Finish Cantina Privata, mix dedicato al fondatore dell’azienda.

Carlo’s Iced Tea

Ingredienti

2,5/10 Grappa di Barolo Cask Finish Cantina Privata

0,5/10 Saint Germain Elderflower Liqueur

0,5/10 succo d’arancia

0,5/10 Domaine de Canton Ginger Liqueur

6/10 tè verde gundpower in foglia

un rametto di rosmarino fresco

6 foglie di menta fresca

Preparazione
Nello shaker versare tè verde gunpowder in foglia, foglie di menta, liquore ai fiori di sambuco Saint Germain, succo d’arancia, il liquore Domaine de Canton, la Grappa di Barolo Cask Finish Cantina Privata. Agitare e servire in calice da vino, decorare con il rametto di rosmarino fresco e due cannucce nere.

Come antipasto è stata servita una Caprese Dolce e Salato, una sfera bianca realizzata con 500 g di isomalto a una temperatura di 180 °C, riempita di spuma di mozzarella di bufala realizzata con un sifone per la panna, servita su un letto di pomodori datterini e basilico.
Ad accompagnare l’originale piatto è stato preparato una rivisitazione del cocktail dedicato a Maria Tudor, regina cattolica d’Inghilterra a metà del Cinquecento, altrimenti nota come Maria La Sanguinaria per le persecuzioni contro i Protestanti.

Bloody Mary Millesimato

Ingredienti

2,5/10 Grappa Cuvéee di Barrique 2009 Millesimata

7,5/10 centrifugato di pomodoro giallo biologico
un paio di pistilli di zafferano

sale di sedano e sale di carota homemade

5 ml Worchestershire Sauce
una goccia di Tabasco

infuso di Grappa con foglie di salvia fresca

Preparazione

Agitare nello shaker gli ingredienti, versare in bicchiere old fashion e aggiungere come top up l’infuso di Grappa alla salvia.

Il primo piatto era costituito da un Risotto agli scampi, limone, rosmarino e capperi accompagnato da una variazione dello Champagne Cocktail.

Champagne Cocktail Rivisitato

Ingredienti

2/10 Grappa Riserva Carlo Bocchino

una zolletta di zucchero

2 gocce di Angostura Aromatic Bitters

8/10 Champagne

una goccia di soda

spruzzo di Bitter Artiglio del Tigre

Preparazione

Mettere in coppetta cocktail la zolletta di zucchero imbevuta di Angostura, aggiungere la Grappa, colmare con Champagne, vaporizzare con l’Artiglio di Tigre e decorare con twist di buccia d’arancia.

A chiudere, il dessert era composto da un trancio di Torta di pasta frolla alla vaniglia e prugne aromatizzata con Grappa di Moscato Cask Finish Sauternes Cantina Privata, accompagnata dal cocktail:

The New Italian Cosmo

Ingredienti

4/10 Grappa Moscato Cask Finish Sauternes Cantina Privata

1/10 Martini Dry

1/10 succo lime fresco

4/10 Q Ginger Ale

Profumo The Park Bar con Lavanda

Preparazione

Disporre nello shaker qualche ora prima il profumo The Park Bar aromatizzato con cannella, mela, ibisco, rosa canina, e semi di lavanda unitamente alla Grappa di Moscato, far riposare. Unire Martini Dry e lime, agitare e servire in coppetta cocktail. Colmare con Q Ginger Ale, decorare con grappolino di ribes.

Nella foto, il barman Andrea Rella con Marta e Miranda Micca Bocchino nel corso della presentazione.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome